• Home
  • #CleanEnergyEU L’Europa accelera sulle rinnovabili

#CleanEnergyEU L’Europa accelera sulle rinnovabili

La Commissione Europea lo scorso 14 giugno ha raggiunto un nuovo accordo politico per migliorare l’efficienza energetica dell’Unione puntando sempre di più sull’energia da fonti rinnovabili, una scelta siglata dai negoziatori della Commissione, del Parlamento europeo e del Consiglio. Quindi entro il 2030 le energie rinnovabili dovranno coprire almeno il 32% dei consumi finali di energia (invece del 27% proposto inizialmente)

La proposta della Commissione fa parte dell’attuazione delle priorità della Commissione Juncker, in particolare “un’Unione dell’energia resiliente e una politica lungimirante in materia di cambiamenti climatici”. L’accordo è la terza di otto proposte legislative nel pacchetto Energia pulita per tutti gli europei (presentato dalla Commissione europea il 30 novembre 2016). I progressi verso la realizzazione dell’Unione dell’energia sono ben avviati e viene avviato il lavoro avviato dalla Commissione Juncker.

Il nuovo quadro normativo include un obiettivo di efficienza energetica per l’UE per il 2030 del 32,5% con una clausola di revisione al rialzo entro il 2023. Questo nuovo obiettivo mostra l’elevato livello di ambizione dell’UE. Insieme all’obiettivo concordato di energia rinnovabile del 32% per l’UE per il 2030 , l’Europa sarà equipaggiata per completare la transizione per l’energia pulita e raggiungere gli obiettivi stabiliti dall’accordo di Parigi. Rispondendo all’obiettivo del Presidente Juncker di sostenere la transizione verso l’energia pulita, con l’accordo di oggi l’UE contribuisce a creare crescita, occupazione e opportunità di investimento a vantaggio dei consumatori europei di energia.

Il commissario per l’Azione e l’energia per il clima Miguel Arias Cañete ha dichiarato: “L’Europa è di gran lunga il più grande importatore di combustibili fossili nel mondo e oggi con questo accordo che rappresenta una grande spinta per l’indipendenza energetica dell’Europa. Il nuovo obiettivo del 32,5% aumenterà la competitività industriale, creerà posti di lavoro, ridurrà le bollette energetiche, contribuirà a combattere la povertà energetica e migliorerà la qualità dell’aria. La vera sicurezza energetica e la protezione del clima iniziano qui a casa e questo accordo dimostra la determinazione dell’Europa a costruire un’economia moderna che sia meno dipendente dall’energia importata e con più energia pulita prodotta a livello nazionale”.

CleanEnergyEU, GoGreen

BUSINESS PARTNER S.R.L.

Via Meucci, 67
20128 MILANO

P.IVA 02383540180

+39 02 2594171
fax (+39) 02 25941731
email: info@bpsrl.net

SEGUICI SUI SOCIAL